Provvedimento di modifica del bando di concorso per il reclutamento di complessive 1.052 unità di personale presso il Ministero della Cultura. Prova scritta il 28 luglio 2021

Convocazioni su sei sedi a livello nazionale in base alla regione di residenza

 
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale "Concorsi ed esami" n. 53 del 6 luglio 2021, il provvedimento di modifica del bando di concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 1.052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero della cultura ( Gazzetta Ufficiale 4 Serie Speciale Concorsi ed esami n. 63 del 09 agosto 2019)
La prova scritta è fissata per il giorno  il 28 luglio 2021 alle ore 10:00, in modalità decentrata e digitale, presso le seguenti sedi:
 

  • LAZIO: Nuova Fiera di Roma, Padiglioni 5-6-7-8, Ingresso NORD, Via Portuense n.1645 - ROMA; 
  • CAMPANIA: Mostra d'Oltremare, Padiglioni 6-10, Ingresso v. John Fitzgerald Kennedy, 54- NAPOLI;    
  • EMILIA ROMAGNA: Quartiere Fieristico RN– Padiglioni D7-B7, Ingresso EST Via Galla Placidia incrocio Via Teodorico - RIMINI;
  • PUGLIA: Fiera di Foggia, Padiglioni 10 -71, Viale Fortore - FOGGIA
  • SARDEGNA: Fiera di Cagliari, Padiglione 1 Piano Primo, Viale Armando Diaz - CAGLIARI;
  • SICILIA: Centro Le Ciminiere, Padiglione F1 Piano Terra e Piano Primo, Piazzale Rocco Chinnici, CATANIA.

 
In base alla residenza i candidati sono convocati in sei sedi:
Roma: candidati residenti nelle Regioni: Lazio, Abruzzo, Calabria, Liguria, Molise, Toscana, Umbria e Stati esteri;
Napoli: candidati residenti in Campania;
Rimini: candidati residenti in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte,
              Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto.
Foggia:  candidati residenti in Puglia e Basilicata;
Cagliari: candidati residenti in Sardegna;
Catania: candidati residenti in Sicilia.
 
I candidati sono invitati a prendere visione dell'avviso e delle istruzioni relative alle modalità di svolgimento della prova
 
I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova nel giorno e nell’ora stabiliti, saranno considerati rinunciatari al concorso quali che siano le cause dell’assenza anche indipendenti dalla loro volontà, ancorché dovuta a cause di forza maggiore.
La violazione delle misure per la tutela della salute pubblica a fronte della situazione epidemiologica comporta l'esclusione dal concorso.
I candidati sono tenuti obbligatoriamente a presentare un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino faringeo non prima di 48 ore dalla prova concorsuale, con esito negativo; a mantenere le distanze di sicurezza previste e indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso all’area concorsuale fino all’uscita, i facciali filtranti FFP2 messi a disposizione dall’amministrazione organizzatrice.
Il personale addetto provvederà alla misurazione della temperatura prima dell’accesso nei locali; qualora la temperatura rilevata dovesse risultare, per due volte consecutive, pari o superiore a 37,5° il candidato sarà invitato ad allontanarsi dalla sede concorsuale.