Concorso Ripam Giustizia. Modalità di svolgimento prova orale per il profilo FO/MG

Modalità e criteri di valutazione

In vista dello svolgimento della prova orale per il reclutamento di n.28 (ventotto) Funzionari dell’organizzazione nei ruoli del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, profilo FO/MG – Concorso “Ripam giustizia” pubblicato in G.U. IV Serie Speciale concorsi ed esami n.59 del 26 luglio 2019, si riportano, di seguito, le modalità di svolgimento definite dalla commissione d'esame. 
La Commissione stabilisce che a ciascun candidato ammesso a sostenere la prova orale siano sottoposti complessivamente sei quesiti (uno per materia). A tale scopo la Commissione predisporrà, per ogni sessione, un numero sufficiente di buste, ciascuna delle quali conterrà una scheda con sei domande (una per materia). Il candidato potrà scegliere tra le tre buste presentategli quella contenente le domande cui dovrà fornire risposta. Le buste non estratte saranno poste a disposizione dei candidati successivamente esaminati. Il candidato risponderà alle domande nelle sei materie secondo l'ordine che egli stesso vorrà determinare.
Alla prova orale è assegnato un punteggio massimo di 30 punti.
Per la valutazione delle risposte fornite dal candidato a ciascuna delle domande estratte, dopo accurata discussione, la Commissione stabilisce i seguenti criteri e punteggi:
- conoscenza della materia (punti max 12)
- chiarezza espositiva (punti max 8),
- capacità di ragionamento (punti max 10)
La prova si intenderà superata se sarà raggiunto il punteggio minimo di 21/30.